Magnetoterapia

Allevia il dolore, stimola lo scambio cellulare, favorisce  l’ossigenazione dei tessuti.
Rallenta il processo di diminuzione della densità ossea, riduce i tempi di guarigione successivi alle fratture

Magnetoterapia

La  magnetoterapia si avvale dell’utilizzo di onde elettromagnetiche, capaci di interagire con le cellule senza provocare un aumento del calore corporeo. Tali onde,che non interagiscono direttamente con la materia e non vengono assorbite dagli organi, agiscono a livello dei tessuti. Nello specifico, accelerano i processi di scambio ionico che avvengono nella membrana cellulare, stimolando la rigenerazione dei tessuti dopo eventi lesivi di diversa natura.

E’ un valido aiuto nel caso di:

Osteoporosi(rallenta il processo di diminuzione della densità ossea)

Malattie reumatiche

Artriti

Artrosi

Nevralgie

Lombalgie

Tendiniti

Contusioni

Atrofia di Sudek

Piede diabetico

Tunnel carpale

Gli studi scientifici a sostegno della tecnica concordano sul fatto che l’utilizzazione dei campi magnetici sia utile nelle patologie dell’osso, soprattutto quando, a seguito di fratture, si ravvisa un ritardo nella formazione del callo osseo. Poiché la terapia non produce calore, può essere impiegata anche in presenza di sintesi metalliche interne, come protesi al ginocchio o all’anca. Inoltre, la magnetoterapia serve a lenire il dolore da traumi, post-operatorio o cronico (come quello legato all’artrosi),  ad accelerare i processi di cicatrizzazione delle ferite, a ridurre le infiammazioni .

Prenota ora la tua visita gratuita!